La struttura di Comando si compone di:

• Comandante
• Vice Comandante
• Capi Squadra

Il Comandante è Responsabile operativo di tutte le attività associative e della Segreteria Operativa.
Risponde del suo operato al Consiglio dell’Associazione, dal quale viene nominato, e nomina, se ritiene necessario, uno o due Vice Comandanti.
In occasione di coinvolgimento del CVPC nella gestione di una Emergenza – Allarme - il Comandante diventa unico responsabile di tutte le attività svolte.
Il Comando si riunisce con cadenza mensile o qualora ve ne sia la necessità.
Il calendario delle attività e l’organizzazione delle stesse (partecipanti, orari, designazione del responsabile in assenza del Comandante o del Vice, procedure, ecc.) vengono discussi in queste occasioni.
Seguendo la scala gerarchica, i Capi Squadra sono i primi a svolgere le facenti funzioni di Comandante qualora sia necessario.
Il Comandante, o in sua assenza il Vice Comandante o il Responsabile designato, durante lo svolgimento di operazioni addestrative o di emergenza, tiene i contatti con le Istituzioni o il Responsabile (VVFF, Sindaco, Prefettura) e coordina le attività delle unità del CVPC con le altre forze impegnate nell’evento; a tal proposito al fine di rendere facilmente identificabile la sua presenza sul teatro delle operazioni, indossa un cappellino/elmetto di colore giallo.
Parimenti, i Capi Squadra indossano un cappellino/elmetto di colore rosso.